QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

“Coltivare la memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza e ci aiuta, in un mondo pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare”. Liliana Segre

 TRENO della MEMORIA

Anche quest’anno l’Istituto Norberto Bobbio ha aderito al progetto “Treno della memoria”: due gruppi di studenti diciottenni (39 provenienti dall’indirizzo IPSSEOA e 60 dall’indirizzo liceale) partiranno il 4 febbraio per un viaggio della durata di 9 giorni.

I partecipanti saranno suddivisi in due gruppi: uno seguirà il tragitto verso Ovest dirigendosi verso la città di Praga, il secondo raggiungerà la città di Berlino. I due gruppi si riuniranno nella città di Cracovia, dove visteranno insieme il ghetto ebraico e la fabbrica di Schindler per concludere con la visita al Campo di Auschwitz-Birkenau.  

Il viaggio avverrà interamente in pullman. La scelta di questo mezzo di trasporto permetterà ai partecipanti di creare la distanza temporale necessaria per distaccarsi dal mondo a cui sono abituati e per creare una vera e propria comunità viaggiante.  

Gli studenti si stanno preparando in questi giorni a questo percorso educativo e culturale indimenticabile attraverso un corso di formazione tenuto da giovani animatori, qualificati e opportunamente preparati, i quali hanno vissuto a loro volta questa esperienza e hanno scelto di dedicarsi ad un progetto di educazione informale e alla pari per trasmettere il senso di questa esperienza ed insegnare ad elaborarla.

Il percorso educativo e l’affiancamento proseguiranno durante tutta la durata del viaggio e al rientro in Italia nei mesi successivi, nei quali verranno proposte, organizzate e realizzate attività di restituzione alla cittadinanza dell’esperienza vissuta.

In occasione del Giorno della Memoria, lunedì 27 gennaio, gli iscritti al progetto parteciperanno all’evento “A futura memoria” organizzato dall’Associazione “Treno della memoria” presso il Palasport Ruffini di Torino. La mattinata prevede uno straordinario momento di ascolto e di riflessione, attraverso la testimonianza diretta di un ex-deportato. Ai partecipanti sarà richiesto anche di assumere la missione della memoria con l’elaborazione di una frase dedicata ad un ex deportato su cui stanno svolgendo un lavoro di ricerca e un portavoce del gruppo declamerà la frase sul palco nel corso della cerimonia. 

memoriale della Shoah “Binario 21”

Oltre a questa esperienza riservata agli studenti delle classi quinte, l’istituto N. Bobbio offre la possibilità agli studenti delle classi quarte del Liceo di visitare, il giorno 28 febbraio, il memoriale della Shoah “Binario 21” presso la Stazione Centrale di Milano, il luogo da cui partirono, tra il 1943 e il 1945, 23 treni carichi di migliaia di ebrei, ma anche di partigiani e dissidenti politici. Un luogo di commemorazione che rende omaggio alle vittime dello sterminio, ma anche un contesto vivo e dialettico in cui rielaborare attivamente la tragedia della Shoah.

visione di film e letture

Nel giorno della memoria i singoli docenti dedicheranno le proprie lezioni al tema della discriminazione, dell’odio razziale e dei pregiudizi di ogni genere attraverso la visione di film e alcune letture opportunamente scelte in base alla condivisione del dovere della memoria da parte dei singoli consigli di classe.  

La scelta delle iniziative è scaturita dalla volontà di valorizzare la ricorrenza di questa data istituzionalizzata come giornata di commemorazione e di sensibilizzazione a livello nazionale.

Le iniziative rientrano nel progetto del Dipartimento di storia e filosofia “Diventiamo cittadini del mondo”, un progetto che è nato dalla convinzione che la costruzione di una cittadinanza attiva e consapevole non possa prescindere dalla conoscenza della Storia e dalla formazione di una memoria collettiva intorno ad alcuni eventi che hanno cambiato il volto dell’Europa in cui viviamo. 

 

Se questo è un uomo

Voi che vivete sicuri

Nelle vostre tiepide case,

voi che trovate tornando a sera

Il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo

Che lavora nel fango

Che non conosce pace

Che lotta per mezzo pane

Che muore per un sì o per un no.

Considerate se questa è una donna,

Senza capelli e senza nome

Senza più forza di ricordare

Vuoti gli occhi e freddo il grembo

Come una rana d'inverno.

Meditate che questo è stato:

Vi comando queste parole.

Scolpitele nel vostro cuore

Stando in casa andando per via,

Coricandovi alzandovi;

Ripetetele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa,

La malattia vi impedisca,

I vostri nati torcano il viso da voi.

(Primo Levi, Se questo è un uomo, 1947)

 

 

In primo piano

URP

I.S.S. "Norberto Bobbio"
Sede Liceo - Dirigenza - Segreteria
via Valdocco 23
10041 Carignano (TO)
Tel: 011 9692329 - 9693002
Sede Alberghiero
via Porta Mercatoria 4/B
10041 Carignano (TO)
Tel: 011 9690670
PEO: tois03300v@istruzione.it
PEC: tois03300v@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. TOIS03300V
Cod. Fisc. 94047780013
Fatt. Elett. UFFU6Y